PDF DEGLI ARTICOLI SCARICABILI FINO AL 2009 PER GLI ABBONATI DI QDM
quaderni di management 
bimestrale di cultura managerialeE.G.V.
  
  < Torna all'indice

Complessità, eventi estremi e leggi di potenza nel management e nelle organizzazioni

Scarica l'articolo in PDF Articolo

Pierpaolo Andriani, Bill McKelvey


 

I manager sul campo vivono in un mondo di “estremi”, ma le ricerche sul management si basano su statistiche di tipo gaussiano che ignorano questi estremi.
Occasionalmente, deviazioni che amplificano processi reciprocamente causali tra punti interdipendenti causano eventi estremi caratterizzati dalla legge di potenza. Essi sembrano ubiqui; noi ne abbiamo individuate 80 tipi - equamente distribuiti tra i fenomeni naturali e quelli sociali. Vogliamo tracciare una linea di demarcazione tra la statistica Gaussiana (basata su dati indipendenti e che enfatizza le medie) e quella Paretiana (basata sull’interdipendenza e i feedback positivi, e che enfatizza gli estremi). Ci basiamo sulle scienze della complessità e delle catastrofi per proporre di dare una nuova direzione al management. La conclusione principale è che negli studi di management non dovrebbero essere accettati risultati statistici che acquisiscano significato attraverso una qualche assunzione per cui gli eventi estremi o le varianze infinite vengono ignorate. Il prezzo da pagare è una scienza non accurata e conclusioni irrilevanti per la pratica.